Infotel

domenica 22 maggio 2011

Auditor di Sistemi di Gestione della Sicurezza sul lavoro

Corso qualificato CEPAS per Auditor di Sistemi di Gestione della Sicurezza sul lavoro. Alla Camera di Commercio di Benevento la Cerimonia di consegna degli Attestati. Con la consegna degli attestati da parte del presidente Gennaro Masiello, si è conclusa ufficialmente, stamane, presso il palazzo camerale, la seconda fase del Corso di formazione, qualificato CEPAS, per “Auditor di terza parte di Sistemi di Gestione della Sicurezza sul lavoro”, tenutosi alla Camera di Commercio di Benevento, nello scorso mese di marzo.

SGSL Web dvr Gestionalescopri di più

 
Il percorso formativo è nato nell’ambito di una più ampia attività di promozione e di sensibilizzazione denominata “Safety Day” avviata alla fine del 2008, di concerto tra l’INAIL Campania, Unioncamere Campania ed il Consorzio Promos Ricerche, a favore di piccole e medie imprese, Enti e organismi campani, sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro e della responsabilità sociale.

L’iniziativa promozionale realizzata in collaborazione con l’ANGQ – Associazione Nazionale Garanzia della Qualità – ha avuto, a partire dal 2010, un’evoluzione rispetto al format originario, che la trasformata in una vera e propria attività di formazione specialistica, che ha visto la sua piena realizzazione a Benevento e che a breve sarà estesa alle altre province campane.

Ai partecipanti al corso del 7 ed 8 marzo 2011, una due giorni di full immersion, che completa un percorso di 40 ore complessive sul tema della Safety e sulle modalità di conduzione degli audit sui Sistemi di Gestione della Sicurezza sui luoghi di lavoro, sono stati consegnati gli attestati per “Auditor”, predisposti dall’ANGQ.

Alla cerimonia ha preso parte anche Attilio Montefusco, direttore del Consorzio Promos Ricerche che, assieme al presidente dell’Ente camerale sannita, Gennaro Masiello, ha consegnato gli attestati ai diciotto partecipanti al corso, di cui otto in rappresentanza delle aziende del beneventano: Geosystems Group srl, Rummo S.p.A., S.I.A. SpA, Innova srl, LAER srl, Soluzioni Professionali sas, Impresa Edile Stradale Russo, oltre a liberi professionisti ed ai rappresentanti di tre imprese fuori provincia, la  MHI e FOR.M & S. SRL del napoletano, e la Certisalus di Avellino e a quello  dell’IPIA “ G. Caselli” di Napoli.

In considerazione del successo riscosso dalla formula (Safety Day informativo seguito dal momento corsuale formativo) il Consorzio Promos Ricerche ha proposto ad INAIL Campania ed Unioncamere Campania di sostenere il completamento del programma a partire da Napoli, già nel prossimo mese di giugno, estendendo l’organizzazione dell’azione formativa anche nelle restanti Camere di Commercio della Campania.

L’obiettivo degli Enti promotori è quello di realizzare gruppi di competenze che, a livello di aggregazioni territoriali, possano contribuire a sviluppare nuove iniziative di coinvolgimento settoriali e/o tematiche e quindi creare ambiti lavorativi più sicuri ed una nuova sostenibilità sulla base di questa puntuale esperienza.

sabato 21 maggio 2011

Schede Cantieristica consulenti/professionisti/imprese

NUOVO Pacchetto Schede Cantieristica 5.0

Per agevolare l’operato e il lavoro dei consulenti/professionisti/imprese, è stato realizzato il NUOVO Pacchetto Schede Cantieristica 5.0.

In maniera pratica sono state predisposte circa 1000 schede di valutazione dei rischi redatte in formato Microsoft Word per ulteriori modifiche o personalizzazioni

Le schede riportano la classificazione e la valutazione dei rischi, le relative misure di prevenzione e protezione ed i DPI obbligatori (Dispositivi di Protezione Individuale).

In questo modo diventa facile e veloce redigere i principali documenti della cantieristica, soprattutto i Piani di Sicurezza (POS/PSC/PSS).

PRINCIPALI SETTORI

ALLESTIMENTO CANTIERE EDILIZIO
BONIFICA AMIANTO
CANTIERE NAVALI (Costruzione e assemblaggio scafo e sovrastrutture)
CANTIERI PER OPERE STRADALI
DEMOLIZIONI
LAVORI IDRAULICI
IMPIANTI FOTOVOLTAICI
IMPIANTI EOLICI
IMPIANTI ANTINTRUSIONE
IMPIANTI ANTINCENDIO
INTONACI E TINTEGGIATURE
LAVORO ELETTRICI
OPERE DI FABBRO
OPERE IDRAULICHE
MONTAGGIO MACCHINE DI CANTIERE
SCAVI E MOVIMENTI DI TERRA
STRUTTURE IN C.A.

Scopri di piu'

Il numero di incidenti mortali sui cantieri

Il numero di incidenti mortali sui cantieri si è ridotto sensibilmente negli ultimi anni grazie alla collaborazione della Provincia con i Carabinieri e la Procura della Republica
 
Il numero di incidenti mortali sui cantieri si è ridotto sensibilmente negli ultimi anni. Un dato che conferma gli esiti positivi della collaborazione portata avanti dalla Ripartizione lavoro della Provincia di Bolzano assieme a Carabinieri e Procura della Republica nella prevenzione in materia di sicurezza sul lavoro nei cantieri.

I dati del successo della collaborazione fra enti in materia di prevenzioni di incidenti sul lavoro e sicurezza sul lavoro nei cantieri sono stati illustrati dal direttore della Ripartizione lavoro Helmuth Sinn nell'ambito di una conferenza stampa presso la caserma dei Carabinieri "Guella" a Laives.
Uno degli aspetti più critici nei cantieri è costituito dagli incidenti per caduta; se nel 2001 si registravano ancora 5 casi mortali nei cantieri altoatesini, nel 2010 non se ne è verificato nessuno. La riduzione è dovuta in parte anche all'attività di prevenzione e di controllo espletata grazie alla collaborazione fra l'Ispettorato del lavoro, i Carabinieri e la Procura della Repubblica.
Nel corso del 2009 sono stati controllati 1.227 cantieri e 121 aziende, per un totale di 1.348 luoghi lavorativi; in 488 casi sono state riscontrate infrazioni comunicate con conseguente comunicazione alla Procura della Repubblica. Nel 2010 i controlli hanno interessato 1.182 cantieri e 152 aziende, ovvero 1.334 luoghi di lavoro; 563 le infrazioni riscontrate.

Il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, assieme al Procuratore capo Guido Rispoli, al sostituto procuratore Axel Bisignano ed al comandante provinciale dei Carabinieri, Andrea Rispoli, hanno sottolineato l'intenzione di proseguire la collaborazione anche in futuro rafforzandola.
Come ha spiegato Sinn, quattro sono i punti su cui si focalizza l'attività di collaborazione: messa in sicurezza da cadute, prevenzione del pericolo di crolli e di scosse elettriche e la corretta gestione del trasporto di carichi.

La collaborazione fra i tre enti è nata in considerazione del fatto che per far rispettare le disposizioni vigenti in materia di sicurezza sul lavoro ed eseguire con regolarità i controlli previsti gli interventi dei sei ispettori del lavoro non era sufficiente. Così, dal 2003 la Ripartizione lavoro si avvale della collaborazione dei comandanti delle Stazioni dei Carabinieri nei singoli comuni dell'Alto Adige. 

Per garantire interventi corretti e professionali vengono organizzate iniziative formative per i Carabinieri.
Fonte: Provincia Bolzano

campagna di formazione e sensibilizzazione dei tecnici sui temi della sicurezza sul lavoro

I costruttori dell’Ance provinciale da tempo sono impegnati a portare avanti una campagna di formazione e sensibilizzazione dei tecnici sui temi della sicurezza sul lavoro che, nella prima sessione svoltasi a Nicosia, nei mesi di marzo ed aprile, ha riscosso grande successo. Sono stati, infatti, 69 i tecnici tra ingegneri, architetti, geologi, geometri che hanno partecipato alle attività formative organizzate presso l’Istituo per Geometri gentilmente concesso dal dirigente scolastico. 

“Era un’iniziativa necessaria ed importante – ha dichiarato Vincenzo Pirrone, presidente provinciale dell’Ance ed ideatore dell’iniziativa – Abbiamo preso spunto dalle sollecitazioni ricevute dal Prefetto di Enna, che in occasione della stipula dell’accordo di sinergia per superare alcune storture del mercato dei Lavori Pubblici, ha invitato tutti i costruttori ad operare più incisivamente per aiutare i progettisti a migliorare le condizioni di sicurezza nei cantieri e nel contempo rendere più celeri eventuali procedure di candidatura a finanziamento di opere pubbliche”.

Dal prossimo 23 maggio prenderà il via anche la sessione ennese che si terra presso la sede dell’Ance e che registra il tutto esaurito, tanto che si sta concretizzando l’ipotesi di organizzare una ulteriore sessione per soddisfare le richieste che provengono dal mondo dell’edilizia. 

I corsi di formazione per Coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione sono riservati a tecnici che vengono segnalati dalle aziende associate e sono gratuiti.

Al presidente Vincenzo Pirrone abbiamo chiesto quali risultati si sono avuti dopo l’accordo con la Prefettura sulla sicurezza nei posti di lavoro.

“Abbiamo ricevuto segnalazioni per ribassi eccessivi che hanno superato il 40%, – evidenzia il presidente dell’Ance – cosa che ci lascia sgomenti e che non lascia presagire nulla di positivo per la buona realizzazione di quelle opere che sono state appaltate con questo ribasso eccessivo. La Prefettura si è impegnata di attivare il nucleo interforze per accertare la corretta costruzione di quei cantieri. Anche in tema di ritardi di pagamento abbiamo registrato l’efficienza dell’Ufficio di Governo che si è attivato e che ha consentito di portare a pagamento crediti per 700 mila euro che erano bloccati da oltre un anno. Davanti a tanta disponibilità della Prefettura era un obbligo quello di restituire alla collettività un beneficio con lo stesso impegno registrato da parte dello Stato. Per questo motivo abbiamo risposto all’invito del Prefetto registrando il gradimento dei tecnici, che sono i nostri partner primari su questo delicato argomento”