Infotel

mercoledì 30 aprile 2014

Aiuti alle imprese per la sicurezza

bando sicurezzaArriva così a 3,8 milioni il sostegno 2013-2014 della Cciaa di Udine alle Pmi. Focus sul Bando Sicurezza, appena approvato dalla giunta camerale (sarà pubblicato in maggio e sarà operativo dal 3 giugno al 30 settembre, con 100 mila euro di plafond - 1.500 euro massimo a progetto).

La decisione di destinare interamente il buon risultato dei risparmi di gestione a contributi per le Pmi. Tra le iniziative più innovative, che si concretizzeranno nelle prossime settimane, un bando per sostenere le imprese che creino "app" per la commercializzazione dei propri prodotti
Quasi un milione e 100 mila euro, avanzo d’amministrazione 2013, si trasformerà in contributi a favore delle imprese del territorio. La proposta, presentata durante la seduta del consiglio della Camera di Commercio di Udine, «arriva da una gestione attenta del bilancio - spiega il presidente camerale Giovanni Da Pozzo - e ci permette ora di girare questo risparmio direttamente alle aziende, con una serie di contributi e bandi che andremo a perfezionare e mettere in atto nelle prossime settimane».
L’offerta per la realtà produttiva è articolata: ci saranno infatti 200 mila euro a sostegno delle reti d’impresa e altrettanti per il supporto all’imprenditoria giovanile e femminile, un nuovo bando che va a sommarsi alle iniziative con cui la Cciaa sostiene dal 2008 giovani imprenditori e imprenditrici, in diverse forme. Tra le idee più innovative da realizzare con l’avanzo, la proposta di destinare 300 mila euro per un bando originale, dedicato alle imprese che desiderino creare "app" per tablet, per la miglior promozione e commercializzazione dei propri prodotti.

«Con questo bando inedito vogliamo aiutare le imprese anche a innovare il proprio modo di presentarsi, per favorire le vendite», aggiunge il presidente. Che ricorda anche altri interventi da realizzare con l’impiego dell’avanzo, in parte destinato a nuove iniziative, in parte per rimpinguare e rendere così più consistenti bandi con fondi già messi a bilancio. Ecco dunque contributi e voucher per le partecipazioni a fiere da parte delle imprese, con un bando specifico che si andrà a realizzare per quelle del manifatturiero, nonché un progetto a sostegno del cosiddetto "nuovo manifatturiero", che sarà elaborato in collaborazione con Pordenone e con la Regione, e ancora un bando per il settore del turismo. 
 
Tirando qualche somma: con la destinazione dell’avanzo, la Cciaa, tra fine 2013 e 2014 ha già messo in campo oltre 3 milioni e 800 mila euro di fondi propri per contributi alle imprese. Ci sono contributi ora in fase di istruttoria come il bando reti 2013 (200 mila euro) e il bando imprese innovative in collaborazione con il Comune di Udine (240 mila euro), ma anche quelli più recenti e ancora aperti, ossia i voucher per la promozione in Europa delle aziende del turismo e dell’agroalimentare (100 mila euro, aperto fino a novembre), i voucher per l’internazionalizzazione delle imprese 2014 (200 mila euro, aperto sempre fino a novembre) e il bando controgaranzie per garantire un più facile accesso al credito alle piccole e micro imprese, anche per esigenze di liquidità (oltre 1, 5 milioni di euro, aperto fino a fine dicembre). Ultimo arrivato in termini di tempo, il nuovissimo Bando sicurezza, destinato a supportare le piccole imprese e i negozi di prossimità per l’installazione di impianti di sicurezza.

FOCUS "BANDO SICUREZZA": Lo aveva annunciato recentemente il presidente Da Pozzo e la giunta camerale lo ha approvato nell’ultima seduta. Si tratta di un bando da 100 mila euro (1.500 massimo a domanda) i cui termini si apriranno ufficialmente il prossimo 3 giugno, con cui «la Cciaa - spiega Da Pozzo - vuole supportare quelle micro e piccole imprese e realtà di prossimità nel fronteggiare i fenomeni di microcriminalità attraverso l’assegnazione di un piccolo contributo, che confidiamo possa aiutarle a dotarsi di utili sistemi di sicurezza». Potranno beneficiarne diversi tipi di impresa, esplicitati nel bando (operativo da maggio e dalla prossima settimana online su questo sito), per realizzare e mettere in azione sistemi di sicurezza «che possano creare - aggiunge Da Pozzo - quel clima di sicurezza, di maggiore e necessaria serenità, per lavorare al meglio all’interno o nelle immediate vicinanze dell’impresa». Tra le imprese beneficiare, quelle operanti nel commercio in sede fissa di vendita al dettaglio, dei pubblici esercizi o esercenti attività artigianali di gastronomia (pizzeria al taglio, gelateria, rosticceria, gastronomia, ecc.), attività artigianali di servizio alla persona (acconciatore, estetista, ecc.), attività artigianali di produzione e commercio di prodotti artigianali (ceramiche artigianali, ecc.), attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, svolte esclusivamente da aziende agricole, e agenzie di viaggio.
Saranno ammesse a contributo le spese, sostenute successivamente alla presentazione della domanda, per due tipologie di investimento. La tipologia A include attrezzature per video-sorveglianza, video–protezione con cassetta di registrazione e assimilabili; sistemi di allarme antirapina controllati con telecamere che interagiscono direttamente con i Centri di Controllo gestiti da Istituti di vigilanza privati; impianti antitaccheggio; impianti antintrusione, antifurto o comunque di allarme con sistemi di rilevamento satellitare collegati a Centri di Controllo gestiti da Istituti di vigilanza privati. La tipologia B prevede invece contributi per investimenti in sistemi di videoallarme antirapina - configurati secondo i requisiti tecnici indicati - in grado di interagire direttamente con le sale e le centrali operative della Polizia e dei Carabinieri.

L’agevolazione concedibile consisterà in un contributo a fondo perduto, in conto capitale, nella percentuale massima del 70%. Saranno esclusi i progetti con spesa ammissibile inferiore a 600 euro al netto dell’Iva e il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare l’importo di 1.500 per progetto.

Le imprese interessate dovranno presentare una domanda di contributo in bollo alla Cciaa di Udine, utilizzando la modulistica allegata al bando, pubblicata da maggio sul sito camerale. La domanda, da inviare esclusivamente via Pec a contributi@ud.legalmail.camcom.it potrà essere presentata a partire dalle ore 9.00 del 3 giugno ed entro il 30 settembre.

Lista di controllo

Lista di controlloPubblicazioni SUVA

Professionisti nel proprio bosco
Con la presente pubblicazione ci rivolgiamo in modo particolare ai proprietari privati di boschi, ai boscaioli dilettanti, ai contadini, al personale a tempo parziale, alle persone in formazione (agricoltura, orticoltura) e ai boscaioli (con o senza formazione in corsi per boscaioli).

Se usi il cellulare sulle scale, a volte non cade solo la linea

Lista di controllo Impianti a raggi UV
Chi utilizza gli impianti a raggi UV può essere esposto a valori superiori ai limiti imposti per i raggi ultravioletti. Le parti del corpo più a rischio sono gli occhi e la pelle.

Nove regole vitali per il montaggio di costruzioni in acciaio
Queste regole sono in linea con i principi della «Charta della sicurezza». In questa dichiarazione di intenti le associazioni dei lavoratori e dei datori di lavoro, i progettisti e i sindacati si impegnano affi nché si rispettino le regole di sicurezza sul lavoro.

Lista di controllo, montaggio di costruzioni in acciaio, Professionisti nel proprio boscoDownload

lunedì 28 aprile 2014

Sicurezza d lgs 81, Salute e sicurezza sul lavoro,

Sicurezza d lgs 81
Sentenza 231, Guida per il committente, Bandi, MUD 2014, Thyssenkrupp, ci sarà un nuovo processo d'appello
Le sezioni unite penali della Cassazione hanno annullato con rinvio le condanne ai manager imputati
27 aprile 2014
 
Sentenza 231, Guida per il committente, Bandi, MUD 2014,Osservatorio Indipendente di Bologna Morti sul lavoro
SCIOPERO contro l’indifferenza delle istituzioni e della politica
26 aprile 2014
 
Guida per il committente e per il responsabile lavori Guida per il committente e per il responsabile lavori
SICUREZZA CANTIERI: IL COMMITTENTE IN PRIMA LINEA
25 aprile 2014
 
rischio elettrico La sicurezza nei lavori in presenza di rischio elettrico
rischio elettrico nell’ambito del D. Lgs. 81/2008
20 aprile 2014
 
Salute e sicurezza sul lavoro Salute e sicurezza sul lavoro
le aziende italiane tra le più attente al mondo
19 aprile 2014
 

News - Categoria 'Bandi e Concorsi'

Bando risparmio energetico 2014 Avellino
Camera di Commercio di Avellino
24 aprile 2014
 
Contributo finalizzato a realizzare interventi formativi destinati agli operatori agricoli
Qualificare gli operatori agricoli e forestali, fornendo loro competenze mirate a promuovere lo sviluppo della professionalità imprenditoriale
23 aprile 2014
 
Bando Sirni, seconda annualità Potenza
SIRNI Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità
23 aprile 2014
 
Fondo Formazione PMI
attività di formazione continua dei lavoratori
23 aprile 2014
 
Sicurezza degli Impianti Elettrici
Ordine Ingegneri di Prato Seminari
22 aprile 2014
 
Specialisti della sicurezza nella Comunità Europea, requisiti e come candidarsi
Opportunità di lavoro messa online dall'Unione Europea
20 aprile 2014
 
7 milioni di euro per la riqualificazione energetica
Regione Emilia Romagna
20 aprile 2014
 

News - Categoria 'Generale'

manuale Inail per la compilazione ed invio dei dati sanitari
Comunicazione medico competente
28 aprile 2014
 
Software per la compilazione del MUD 2014
Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2014
25 aprile 2014
 
D lgs 231 SENTENZA N.10265 2014
Sezione V della Corte di Cassazione Penale
24 aprile 2014
 

lunedì 21 aprile 2014

Gestione della salute e della sicurezza sul lavoro

salute e sicurezza
"La gestione della salute e della sicurezza sul lavoro rientra a pieno titolo tra gli elementi presi in considerazione dalle strategie aziendali per il 96% delle imprese italiane. Gli italiani non si limitano a rispettare le leggi, fanno di più. Il 94% dei professionisti interpellati dichiara di adottare policy di tutela specifiche, rispetto a una media mondiale del 76%. Se da un lato le aziende italiane si dichiarano particolarmente attente, dall’altro gli ultimi dati dell’INAIL evidenziano la presenza di irregolarità nell’87% delle imprese sottoposte a controlli nel 2012. Tuttavia, l’Istituto rileva un significativo trend di diminuzione delle denunce degli infortuni sul lavoro, del 9% rispetto al 2011 e del 23% rispetto al 2008. In calo del 9% rispetto al 2011 e del 27% rispetto al 2008 anche le morti sul lavoro".

"L’approccio in materia di salute e sicurezza sul lavoro sta cambiando, non solo in Italia ma in tutto il mondo. Si sta abbandonando l’attitudine reattiva che ha connotato il passato, in favore di una gestione consapevole dei rischi operativi, preludio per lo sviluppo di una vera e propria cultura della tutela di salute e sicurezza dei lavoratori da parte delle aziende. Interrogati su quali siano i principali rischi, i professionisti di tutto il mondo identificano per lo più aspetti operativi. Gli italiani temono in particolare i rischi derivanti da agenti fisici come rumori, vibrazioni o radiazioni (47%) e dagli aspetti ergonomici come la ripetitività del lavoro (35%), oltre alla presenza di sostanze chimiche (35%)".
"Piuttosto che focalizzarsi su strategie di prevenzione, si ritiene più efficace intervenire direttamente sull’operatività. La classifica globale delle azioni più efficaci è guidata, infatti, dalle attività di manutenzione (48%) e dalle misure d’emergenza (46%). Le iniziative che mirano a regolare l’organizzazione aziendale come le attività di valutazione dei potenziali rischi (37%) e l’adozione di misure precauzionali (35%) occupano posti più bassi della graduatoria".

Il rispetto delle leggi (94%) e delle politiche interne (74%) sono le ragioni principali che spingono le aziende italiane a occuparsi di salute e sicurezza sul lavoro, indipendentemente dalle ripercussioni sulle performance di mercato. Infatti, la continuità del business (24%), la protezione del marchio (21%), il soddisfacimento di esigenze del cliente (19%) o l’opinione pubblica (17%) rappresentano spinte minori. "Gli ostacoli principali? La mancanza di fondi e la necessità di concentrarsi sui risultati di breve periodo. In Italia, in testa alla lista ci sono i controlli medici per i lavoratori (57%) e - a differenza di quanto avviene nelle altre aree del mondo - le attività di assessment dei rischi (49%), rivelando che gli italiani sono un passo avanti rispetto alla media dei colleghi stranieri per quel che riguarda gli aspetti organizzativi. Per il futuro, i professionisti di tutto il mondo, italiani inclusi, si aspettano una riduzione dei rischi operativi ma non rinunceranno a intraprendere azioni di tutela. Le attività di assessment dei rischi (63%), l’adozione di sistemi di gestione dei rischi (60%) e la formazione per i lavoratori (58%) saranno le attività a cui ricorreranno maggiormente le aziende italiane, passando, così, dagli aspetti più strettamente operativi a quelli organizzativi e di prevenzione. Ciò che è certo è che l’attenzione rimarrà alta nei prossimi anni. Nonostante i tempi di ristrettezze, il 66% dei professionisti italiani interpellati non rinuncerà agli investimenti e il 28% dichiara di volerli incrementare".

Luca Crisciotti, CEO di DNV GL – Business Assurance, ha commentato “Molto è cambiato nell’atteggiamento delle imprese in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Si è passati dal reagire semplicemente agli incidenti, come avveniva anni fa, a una gestione consapevole delle criticità operative. C’è ancora molto da fare per lo sviluppo di una vera cultura della tutela di salute e sicurezza da parte delle imprese. L’Italia è uno dei Paesi più attenti e sensibili al tema, con una legislazione scrupolosa, ma è importante che le imprese si facciano protagoniste di questo cambiamento e continuino a lavorare su questi aspetti anche in tempi di crisi”.

sicurezza lavoro

sicurezza lavoro, reach, dpr 177

Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro,


Newsletter 17 Aprile 2014




News - 'Sicurezza'
salute e la sicurezza sul lavoromedici competenti autorizzati aprile 2014
salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
13 aprile 2014
 
28 aprile - Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro
Salute e sicurezza nell’utilizzo di prodotti chimici sul lavoro
13 aprile 2014
 
ALLA SCOPERTA DI REACH
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
11 aprile 2014
 
Le patologie della voce e l’attività lavorativa come insegnante
Newsletter medico-legale INCA n°12/2014
06 aprile 2014
 
Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati
art. 3, comma 3, del DPR 177/2011
05 aprile 2014
 

News - Categoria 'Bandi e Concorsi'

agevolazioni fiscali Pmi regione Puglia
decreto 10 aprile 2013
13 aprile 2014
 
800 milioni per l'efficienza energetica
promuovere l’efficienza energetica nella pubblica amministrazione centrale, nell’edilizia pubblica e privata
11 aprile 2014
 

News - Categoria 'Generale'

10mila euro per il danno biologico subìto
infortunio in itinere
13 aprile 2014
 
Regione Toscana applicativo web per la condivisione dei DURC
piattaforma di condivisione dei documenti di regolarità contributiva - DURC
13 aprile 2014
 

venerdì 11 aprile 2014

dpr 177, sicurezza lavoro


news sicurezza lavoro dpr 177, sicurezza lavoro



Newsletter 8 Aprile 2014



News - Sicurezza Lavoro
dpr 177, sicurezza lavoroLe patologie della voce e l’attività lavorativa come insegnante
Newsletter medico-legale INCA n°12/2014
06 aprile 2014
 
Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati
art. 3, comma 3, del DPR 177/2011
05 aprile 2014
 
Medico competente, comunicazioni obbligatorie on line
Prorogata al 30 aprile la trasmissione in ritardo dell'allegato 3B
05 aprile 2014
 
Interpelli sicurezza lavoro Marzo 2014
Commissione per gli Interpelli risponde in merito agli obblighi degli allievi nelle scuole in materia di SSL, ai criteri di identificazione del datore di lavoro, all’identificazione di enti bilaterali e organismi paritetici
02 aprile 2014
 
organismi paritetici, formazione , datori di lavoro
Interpello 1/2014
02 aprile 2014

News - Categoria 'Generale'

Niente contributo minimo soggettivo per chi ha redditi bassi
o non versare il contributo soggettivo minimo
06 aprile 2014
 
Pos, Architetti, presentato ricorso al Tar contro l'obbligo di dotarsene
Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori
06 aprile 2014
 
TRASMISSIONE INFORMATIZZATA DELLE NOTIFICHE IN MATERIA DI AMIANTO
BURL n. 11, del 14 marzo 2014
06 aprile 2014
 
Adozione decreti di prevenzione incendi
impianti distribuzione Gpl, due decreti Ministero Interno
05 aprile 2014
 
Visure on line, gratis
Provvedimento prot. 31224 del 4 marzo 2014
04 aprile 2014
 
Formazione professionale continua di tipo non formale CNI
CFP per specifiche attività formative
01 aprile 2014

News - Bandi e Concorsi

Regione Marche sostegno all’agricoltura biologica
sostegno all’agricoltura biologica
06 aprile 2014
 
Assunzione a tempo indeterminato di 140 FUNZIONARI TECNICI
concorso per l'assunzione di 140 funzionari tecnici
04 aprile 2014
 

lunedì 7 aprile 2014

sicurezza lavoro d lgs 81

d lgs 81 Le patologie della voce e l’attività lavorativa come insegnante
Newsletter medico-legale INCA n°12/2014
06 aprile 2014

Medico competente, comunicazioni obbligatorie on line
Prorogata al 30 aprile la trasmissione in ritardo dell'allegato 3B
05 aprile 2014

sicurezza lavoro Marzo 2014 Interpelli sicurezza lavoro Marzo 2014
Commissione per gli Interpelli risponde in merito agli obblighi degli allievi nelle scuole in materia di SSL, ai criteri di identificazione del datore di lavoro, all’identificazione di enti bilaterali e organismi paritetici
02 aprile 2014

formazione , datori di lavoro organismi paritetici, formazione , datori di lavoro
Interpello 1/2014
02 aprile 2014

Quaderno cantiere Anno 2014
verifica preventiva e periodica del rispetto delle norme riguardanti la sicurezza e la salute dei lavoratori
30 marzo 2014

Quesiti in materia di sicurezza sul lavoro
25 marzo 2014
29 marzo 2014

Consigli per i videoterminalisti
consigli affinché possiate lavorare al videoterminale
27 marzo 2014

formazione dei lavoratori
Accordo Stato Regioni del 21/12/2011
27 marzo 2014